Accordi territoriali

Logo Nondasola

Accordi territoriali

Accordo di collaborazione Associazione Nondasola e Legacoop Reggio Emilia

Nel  2008,  in seguito a numerosi incontri con le cooperative associate, si è giunte alla firma dell’Accordo di collaborazione “Contro la violenza opportunità per le donne” tra l’Associazione Nondasola, Legacoop di Reggio Emilia e il Consorzio Quarantacinque, che prevede, fra le altre azioni, azioni di sostegno all'autonomia economica e alla ricerca di lavoro delle donne.

Ad esso è seguito l'“Accordo tra Associazione Nondasola e Legacoop Reggio Emilia - Consorzio 45” contenente alcune indicazioni ed esempi di buone prassi già sperimentate nella nostra realtà.

  • Realizzazione di relazioni stabili e durature nel tempo” fra le cooperative coinvolte e l’Associazione Nondasola, per rendere il più possibile efficace la trasmissione e la diffusione di informazioni all’interno dei rispettivi ambiti di lavoro e quindi facilitare l’attuazione dell’accordo nonché la diffusione dei risultati. Indicazioni per la costruzione di buone prassi Individuazione di una persona che diventi punto di riferimento per l’Associazione all’interno di ogni cooperativa. Creazione di un “canale diretto” di comunicazione con l’Ufficio che si occupa della ricerca e selezione di personale femminile. Individuazione di una o più persone di riferimento nelle strutture (agenzie interinali o di selezione) di cui le Cooperative si servono per la ricerca e selezione del personale. Individuazione di figure di riferimento negli Enti di Formazione di cui le Cooperative si avvalgono per la formazione del proprio personale.

  • Interventi di sostegno per l’inserimento lavorativo delle donne” finalizzati a far conoscere il mondo del lavoro alle donne in cerca di prima occupazione, o a facilitare, in modo graduale, il reinserimento di donne che hanno avuto precedenti esperienze lavorative. Indicazioni per la costruzione di buone prassi. Possibilità, da parte dei referenti delle Cooperative, di prendere in esame i curricula inviati dall’Associazione e di fare colloqui con le donne segnalate per un eventuale inserimento nella banca dati della cooperativa stessa.  Per le donne che hanno già avuto precedenti esperienze lavorative, privilegiare la costruzione di periodi di prova, con momenti periodici di valutazione con la donna stessa e con la referente dell’Associazione. 
  • NOTE DI BUONE PRASSI:
    • nostre precedenti esperienze, condotte con le modalità sopra citate con Cooperative quali CIR, Panta Rei, Solidarietà 90 e Coop Sofia, ci hanno confermato l’efficacia della collaborazione nella segnalazione, nella selezione del personale e nell’inserimento di donne in situazione di svantaggio.
    • Realizzazione di tirocini per le donne che hanno scarsa esperienza lavorativa, che si vogliono formare e avviare gradualmente al lavoro; i tirocini dovrebbero prevedere azioni di tutoraggio in modo da permettere, nel corso stesso dell’esperienza, un lavoro di rielaborazione e correzione delle difficoltà incontrate.
    • Collaborazione con gli Enti di Formazione nella strutturazione di percorsi di formazione in accordo con le necessità delle cooperative stesse. I percorsi dovrebbero costituire opportunità di formazione ed inserimento per donne con reali difficoltà e quindi prevedere l’acquisizione dei pre-requisiti necessari all’inserimento lavorativo.
  • NOTE DI BUONE PRASSI:
    • significative sono le esperienze realizzate con CESRE (progetto ATTO) e con CESVIP ( progetti di sostegno all’acquisizione di patente); attualmente è in fase di realizzazione un percorso di formazione progettato e gestito in collaborazione con CESRE-ECIPAR le cui modalità di svolgimento hanno tenuto conto delle reali esigenze delle donne e delle aziende nelle quali si realizzeranno i tirocini. Mantenendo come punto fermo la totale libertà decisionale delle Cooperative coinvolte, prevediamo che la condivisione dell’esercizio delle citate “buone prassi” possa condurre ad un numero di inserimenti lavorativi di circa 10 donne nel periodo di un anno.
    • Sostegno diretto a progetti promossi direttamente dall’Associazione Nondasola”. Indicazioni per la costruzione di buone prassi. Valutazione della possibilità di finanziamenti di progetti finalizzati alla creazione di pre-requisiti al lavoro.
  • NOTE DI BUONE PRASSI:
    • precedente esperienza con il progetto “Aiuta chi Aiuta”, realizzato con Coop Consumatori Nordest, finalizzato a fornire pre-requisiti indispensabili per accedere al mondo del lavoro: patente, corsi di lingua per le donne straniere, percorsi di realizzazione di attività autonome, finanziamento di attività di baby-sitteraggio, etc.
    • Finanziamento e promozione di progetti dell’Associazione, finalizzati ad azioni di sostegno per l’integrazione delle donne migranti (Progetto Lunenomadi). In questi anni sono stati sostenuti direttamente dall’Associazione i costi per la realizzazione di corsi di alfabetizzazione, di introduzione all’uso del computer, di uso della bicicletta, etc.
  • Finanziamento e promozione di progetti dell’Associazione, finalizzati alla prevenzione della violenza con attività rivolte a ragazzi/e (Progetto In-differenza)
  • NOTE DI BUONE PRASSI:
    • precedente esperienza di sostegno e finanziamento di Coopsette al concorso “C’è chi dice NO alla violenza alle donne”, che l’Associazione Nondasola ha indetto in tutte le Scuole Superiori di Reggio Emilia nel 2005 e che si è concluso nel marzo del 2007 con la cerimonia di premiazione presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio.
    • Attuale e rinnovata collaborazione con Coopsette nel finanziamento di un ulteriore progetto: “Dalla scrittura al video nel lavoro di prevenzione sulla violenza alle donne” da realizzarsi nell’a.s. 2008-09.
  • Promozione e finanziamento di attività di informazione e ricerca che facilitino una maggiore consapevolezza sociale sul tema della violenza alle donne. Iniziative di sensibilizzazione rivolte al personale delle Cooperative stesse; incontri informativi e formativi con i/le delegati/e sociali.
  • NOTE DI BUONE PRASSI
    • In occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza alle Donne il 25 novembre 2006 è stata costruita una Campagna di sensibilizzazione, di circa dieci giorni, che ha permesso grazie al contributo del Gruppo Provinciale Panificatori della Confcommercio la distribuzione di sacchetti del pane con sopra inciso un messaggio contro la violenza alle donne.

Scarica il Protocollo. 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Designed by andreabenassi.it